“Una cintura, una strada, una persona, un’opera d’arte”.

Italia-Cina, a Roma una mostra di pittori cinesi contemporanei.

Quando lo scambio tra due popoli si fa concreto e reale, questo passa dalla cultura. Ed è proprio ciò che ha spinto una curatrice d’arte internazionale, Zhou Yi, ad organizzare, a Roma, “Una cintura, una strada, una persona, un’opera d’arte”, una mostra di pittura di artisti contemporanei cinesi.

L’iniziativa, conclusasi il 20 Gennaio, rientra nell’ambito delle attività della “Via della seta” che collega la Cina all’Italia, e che è stata “riattivata” tra i due Stati principalmente sotto un punto di vista di interscambi commerciali.

L’esposizione si è tenuta a Trastevere, nella cornice di Palazzo Velli.

“Questa mostra vuole essere una iniziativa per approfondire un dialogo culturale con ciò che in Cina è antico e moderno” – ha spiegato Zhou Yi.

Per questo sono stati scelti più di 40 pittori cinesi, grazie alla cura di Zhou Yi, che ha visto, inoltre, i Cavalieri di San Camillo eccellere come assistenti alla gestione della mostra d’arte, ritraendo, però, la straordinaria tradizionalità di quel mondo. Quest’anno ricorre il 50esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina, “ed è anche per questo che abbiamo deciso di dare il nostro piccolo contributo – , ha commentato il presidente dei Cavalieri – l’arte può essere un contenuto di dialogo fortissimo”.

1 Commento su “Una cintura, una strada, una persona, un’opera d’arte”.

  1. Loredana, ti ringrazio per il tuo prezioso contributo

Rispondi a luigi Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*