Una serata al Gilda in ricordo di Giancarlo Bornigia…

...protagonista indiscusso delle notti romane! Il 29 Settembre scorso, data della sua nascita, gli è stato dedicato un gran bel libro dalla giornalista Loredana Gelli.

Festa al GILDA per la presentazione del libro ” Giancarlo Bornigia…dall’Africa al Piper Club” scritto dalla giornalista Loredana Gelli.
Giancarlo Bornigia è stato il testimone più rilevante del mondo delle notti romane degli anni sessanta. Un mondo fatto di glamour e gossip.
 In occasione del compleanno di Giancarlo Bornigia, nato 85 anni fa e, purtroppo, venuto a mancare il 21 agosto del 2013, a distanza di due anni dalla sua dipartita, è stata presentata in anteprima nazionale la biografia “Giancarlo Bornigia, dall’Africa al Piper Club” della giornalista freelance Loredana Gelli, che ha conosciuto, personalmente e professionalmente, ed ha raccolto i ricordi dell’imprenditore delle notti romane, compresi quelli che le aveva confidato in un pomeriggio del solstizio d’estate del 2012.Una narrazione godibile e avvincente che descrive il viaggio di un uomo che, fondatore nel 1965 del Piper di Roma, lo storico e più antico club musicale d’Italia, è riuscito a cambiare il mondo dell’intrattenimento notturno con la straordinaria creazione dell’anzi citato Piper Club e del Gilda. L’uomo che ha cambiato la storia della vita notturna capitolina, ha vissuto dall’alto dei cieli,  e proprio nel giorno del suo compleanno, quel mondo che aveva vissuto, per quasi mezzo secolo, come re della notte. “Giancarlo Bornigia, dall’Africa al Piper Club” fa chiarezza sulla personalità, a tratti fragile, di un uomo semplice e intelligente, con un eccezionale intuito per gli affari e la capacità d’intercettare, prima degli altri, i gusti di una società in evoluzione. La prima delle sue creature, il Piper Club, quest’anno ha festeggiato i suoi cinquant’anni di attività.
Il Gilda, il suo fiore all’occhiello, è da sempre fucina degli eventi più glamour della Capitale.
Il ritmo narrativo avvincente del libro, fa scoprire chi era zio Born, come i piperini chiamavano affettuosamente Giancarlo Bornigia, un romano di Roma e assaporare, anche a chi gli anni Sessanta non li ha vissuti, il decennio italiano più ricco di sogni. Presente nel locale, l’autrice che ha firmato con grande simpatia le copie del libro, e tante personalità del mondo dello spettacolo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*