“Veni, Vidi, Vini(le)”.

A “La Mimosa” di Formello, Sabato 20 Ottobre - ore 13.00, III edizione dell’evento Anni '70. Su dischi in vinile originali i brani che hanno fatto la storia della musica internazionale.

La residenza “La Mimosa” di Formello è pronta a ospitare Sabato 20 Ottobre 2018 (dalle ore 13.00) l’evento “Veni, Vidi, Vini(le)”, nato sullo sfondo della celebre frase, riadattata, di Gaio Giulio Cesare “Veni, Vidi, Vici” (2 Agosto del 47 a.C. dopo la vittoria a Zela nel Ponto contro l’esercito di Farnace II) per commentare il ritorno del vinile sul piano qualitativo e  commerciale e confermare il successo dell’enogastronomia italiana sulle tavole di tutto il mondo. Così, 2.063 anni dopo, se Zela nel Ponto nella Turchia Orientale si chiama oggi Zila, il marchio storico delle eccellenze italiane resta immutato nella tradizione e in crescita sul piano del consenso internazionale. Lungo questo asse ideologico si sviluppa l’happening creato sulla scia di una colonna sonora doc: infatti, sarà riprodotta la musica dance e non solo su dischi in vinile originali capaci di garantire quelle sonorità acustiche irraggiungibili dalle nuove tecnologie. La cantante Naira regalerà una serie di inserti dal vivo con contaminazioni del rapper Nine reduce dal successo del suo ultimo cd “Stereoloquio”.

Nell’angolo della ristorazione, come nelle due precedenti edizioni della fortunata manifestazione, sono presenti in qualità di supporters enogastronomici: il banco dei vini di Casale del Giglio con sei tra le migliori etichette della rinomata Azienda Agricola laziale; i distillati e i prosecchi doc di Azienda Bottega. Poi, grazie all’esperta enogastronoma e creatrice di eventi Luana Cavazzuti, le rinomate mozzarelle al tartufo della Botteghella di Enzo Tammaro (Caserta), i babà e le pastiere dell’Antica Pasticceria e Fabbrica di Cioccolato Caputo Alfonso di Casagiove (Caserta) e della Pasticceria Emmedue di Roma; il pane, i grissini e i biscotti di “Pandiseta” (Caserta).

Madrine dell’evento le contesse Patrizia de Blanck e Silvana Pascale Augero, storica della moda, con ospiti d’onore il principe Guglielmo Marconi Giovanelli, il marchese Giuseppe Ferrajoli, il giudice di Forum (Rete 4), avv. Nino Marazzita, il Sindaco di Formello, avv. Gian Filippo Santi, lo stilista Renato Balestra, i prefetti Gianni Ietto e Fulvio Rocco de Marinis, la direttrice della sede romana e Consigliera d’amministrazione di eCampus, avv. Rita Neri; le scrittrici Gwendolyn Simpson Chabrier e Monica Ciccolini; gli attori Andrea Roncato, Marina Tagliaferri, Franco Oppini, Saverio Vallone. E ancora Jimmy Ghione, i presidenti dello Sporting Club Due Ponti di Roma, Emanuele e Pietro Tornaboni, l’autore dell’inno della Lazio Tony Malco e quello del primo della Roma, Tony Marino. Presente un drappello di artisti di chiara fama: da Ferdinando Codognotto a Enrico Benaglia, da Ennio Calabria a Carlo Roselli, da Lucio Castagneri a Vittorio Paradisi. Oltre ovviamente a una fetta esclusiva della “Roma bene” e a moltissimi appassionati del genere musicale proposto e della buona cucina. Tra gli ospiti musicali invitati la blueswoman Francesca De Fazi e il sassofonista Paolo Russo, alla presenza di rappresentanti dei media (giornali, radio, tv, siti web, fotografi).

Ufficio Stampa Marino Collacciani 338.7146750 m.collacciani@gmail.com  

 

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*